Le 5 features del sito web a prova di OTA!

Riprendi il controllo delle TUE prenotazioni a partire dal sito web!😎 Happy Booking!✌️https://blog.bookingdesigner.com/2019/08/le-5-features-del-sito-web-a-prova-di-ota/

Gepostet von Booking Designer am Dienstag, 13. August 2019

Problema comune a tutte le strutture ricettive è cercare di capire come disintermediare con successo.

Diciamoci la verità: le OTA (Online Travel Agency) non stanno simpatiche a nessuno visto che,  contro di loro, le strutture sono costrette ad ingaggiare delle vere e proprie battaglie in stile Davide e Golia.

Chi lavora nel settore sa perfettamente che non è solo la commissione il problema, quanto piuttosto il fatto che le OTA vendono un prodotto non loro, che non conoscono e che accostano ad altre centinaia di hotel, resort, case vacanze, b&b sulla base della sola geolocalizzazione e del prezzo. Asetticamente e impersonalmente vendono “alloggi”, che però sono stati creati e nutriti da persone, vite e storie. 

Le OTA spingono per vendere ad ogni costo utilizzando una comunicazione “ansiogena” (“solo due camere rimanenti”), che informa poco o niente sulle strutture. Uno degli esempi più classici: tessere club/forfait servizi sono inclusi o no nella vendita di una camera matrimoniale? L’ospite prenota, arriva in struttura e scopre che ci sono costi aggiuntivi, segnalati in sezioni “poco evidenti”. Risultato: guadagnare la fiducia dell’ospite sarà una strada in salita, il cui prezzo da pagare è la recensione, probabilmente negativa, che lascerà alla fine del soggiorno. 

Peraltro, molte OTA effettuano sconti erodendo direttamente la loro commissione. Così facendo rendono impossibile il controllo, da parte delle strutture, del prezzo di vendita del LORO prodotto.

Il primo passo per contrastarle è innanzitutto conoscerle e capire quali sono i loro punti di forza e quali quelli di debolezza. Questo permette di approntare gli strumenti e le strategie necessarie per far sì che ne vengano sfruttati i benefici, senza esserne fagocitati.

PUNTI DI FORZA PUNTI DI DEBOLEZZA
1.  Elevatissima UX a. Scelta sterminata e confusa
2. Risparmio di tempo e di soldi nelle prenotazioni b. Alto livello di standardizzazione nelle
proposte e nelle tariffe
3. Sicurezza dei
pagamenti
c. Pricing “room based” (basato sulle camere)
per tutte le tipologie di “alloggi”
4. Presenza dominante sul web d. Negazione di ogni possibilità di
prezzi dinamici targettizzati,
a scapito di politiche di revenue management efficaci. 
5. Possibilità di confrontare le strutture su prezzi e recensioni e. Azzeramento di ogni contatto
umano

A un albergo non chiediamo uniformità e prevedibilità.

Chiediamo di essere trattati come casi unici

in un posto unico

per un’occasione unica.

Beppe Severgnini

E dunque, in un mondo dove siamo tutti iperconnessi, l’unicità di una proposta si trasmette prima di tutto attraverso il sito web.

  1. Il sito web deve essere SINCERO

L’operatore turistico conosce la sua realtà, sa quali sono le FAQ che vengono rivolte al suo ufficio booking e che devono trovare risposta nel sito.

Soprattutto, grazie alla sua esperienza, è al corrente delle informazioni e dei limiti strutturali (es. bagno cieco con aspirazione) che l’ospite deve necessariamente sapere per evitare discussioni all’arrivo.

Un potenziale ospite apprezza una comunicazione trasparente e chiara, senza costi/info “nascosti”, affinché possa scegliere consapevolmente.

2.  Il sito web deve essere SEMPLICE

Considerando che si decide di acquistare un prodotto in circa 5 secondi, è importante che la comunicazione sia semplice ed emotivamente coinvolgente, giocando con immagini emozionanti per il target di riferimento ed evitando di essere aggressivi (ad es. con contrasti cromatici troppo forti o slogan urlati) ed invasivi nella proposta di vendita.

E’ opportuno che il sito sia multilingue, con tecnologia compatibile per la visualizzazione su mobileSEO friendly, e dal design pulito, moderno e funzionale

Inoltre l’operatore ha un asso nella manica non da poco: padroneggia il territorio e ha una rete di fornitori di servizi di fiducia. Ciò significa produrre contenuti di qualità raccontando eventi culturali, sagre, tradizioni, e proponendo esperienze uniche.

3. Il sito web deve essere USABILE

La fruizione dei servizi deve essere intuitiva, efficiente e veloce, al pari di un portale OTA, per incrementare le prenotazioni dirette.

Call to action stimolanti,  booking engine performante, e form di contatto per generare lead.

In particolare il Booking engine, così come lo concepiamo noi di Booking Designer, deve consentire la prenotazione diretta (garantendo velocità, stabilità, sicurezza nei pagamenti), ma soprattutto permettere una profilazione sotto tutti gli aspetti: offerta, visualizzazione della disponibilità e prenotazione. 

Per questo il nostro booking engine sviluppa tutto il workflow di prenotazione direttamente all’interno del sito web e lo trasforma in un e-commerce dal design unico e riconoscibile, con una user experience di altissimo livello.

4. Il sito web deve essere DINAMICO

L’utilizzo di Booking Designer, grazie all’innovativo algoritmo age – based, dà infinite possibilità, passando da pricing statico – per camera – ad uno dinamico – per persona – implementando qualunque listino, con scontistiche (es. sconto Senior) e tariffe profilate.

Consente di intercettare ed agganciare tutti i potenziali target perché in grado di fornire, in tempo reale, risposte mirate alle esigenze di chiunque.

Se, ad esempio, a prenotare è una coppia di over 65 con il nipotino di 6 anni, Booking Designer processa un’offerta che tiene conto dello sconto Senior, della riduzione 3° letto bimbo, delle due tessere club adulti e della tessera miniclub, della tassa di soggiorno per i soli adulti, e così via. 

Sarà inoltre sempre possibile fare up-selling e cross-selling, proponendo upgrade sulla sistemazione e servizi facoltativi utili, profilati, visualizzando ciò che realmente può solleticare l’immaginazione del cliente.

Nell’esempio precedente: noleggio biciclette con caschetti di protezione, noleggio passeggino, servizio di baby sitter, ecc.


Il potenziale ospite si sentirà subito “compreso e coccolato”, certamente propenso a chiudere la prenotazione.

Non secondario: Booking Designer permette un’allocazione degli ospiti efficiente perchè sa che, quella che su un’OTA è solo una camera tripla, in verità può essere composta da:

All’inoltro dei dati sul booking engine, Booking Designer visualizzerà le soluzioni disponibili (perché allineate in tempo reale con la disponibilità effettiva) configurate sulla base dell’età degli ospiti.

Perché una tripla non è mai solo una tripla!!!

Completano il quadro:

  • il CRM, che garantisce tempestività, precisione e trasparenza nelle risposte alle richieste di preventivo che arrivano dai moduli di contatto, email, telefonate e commenti/messaggi privati di Facebook, concretizzando un rapporto tra ufficio booking e potenziale ospite diretto, personale e professionale;
  • il Channel manager, che aggiorna prezzi e disponibilità su tutti i canali OTA, evitando il tanto temuto overbooking.

5. il sito web deve essere UNICO, deve essere il VOSTRO SITO WEB!

Se pensate che un sito web sia personalizzato semplicemente mettendo il logo della vostra struttura vi sbagliate di grosso! Anche le OTA utilizzano il vostro marchio e la vostra brand reputation! Usano i vostri segni distintivi per vendere. E’ per questo che il vostro sito dovrà essere unico, implementando una tecnologia che è al 100% personalizzata, cucita su di voi.

Non avrete solo design, immagini, contenuti, template delle email originali, ma tutto, interamente, il sistema di booking!

Booking Designer non vi farà più temere i Giganti, ma provare il piacere di mettere in vetrina, orgogliosamente, la vostra personale offerta turistica, pensata per i vostri personali ospiti

 Happy booking! 🙂

Rimani in contatto con noi, richiedi una DEMO gratuita ed iscriviti alla nostra newsletter!

5 qualità che un sito web deve avere per essere a prova di OTA!
Condividi:

Un pensiero su “5 qualità che un sito web deve avere per essere a prova di OTA!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *