Gestione Lead con Booking Designer
Gestione Lead con Booking Designer

Ecco come sfruttare al meglio la suite Booking Designer per la conversione dei contatti in prenotazioni:

Quello dell’Engagement (attrarre l’attenzione degli utenti e dirottarli su una landing page / sito internet) è un processo che può avvenire attraverso varie modalità e canali come, per esempio, ricerca su google, campagna pubblicitaria, email marketing, maps, ecc ecc…

In questo articolo parleremo di come gestire e trasformare visitatori in clienti attraverso un modello strutturato in 3 semplici fasi:

  1. LEAD GENERATION: un visitatore diventa un contatto quando accetta e compila un modulo di richiesta informazioni
  2. LEAD NURTURING: alimentiamo il nuovo contatto con informazioni e proposte commerciali come preventivi e offerte
  3. LEAD CONVERSION: è il momento della vendita (sale), il nostro contatto conferma una nostra offerta e/o preventivo quindi effettua una prenotazione.

Lead Generation

Un lead si genera quando un visitatore decide di compiere un’azione specifica come può essere quella di compilare un modulo di richiesta informazioni. Nello specifico, Booking Designer, mette a disposizione un modulo (progettato appositamente per catturare una richiesta preventivo) da installare in una qualsiasi pagina del sito dell’hotel, tramite il codice html personalizzato, o da utilizzare come landing page di una campagna di advertising online ad hoc. Una volta che l’utente invia una richiesta, si genera automaticamente un contatto all’interno della piattaforma Booking Designer, pronta per essere evasa e nutrita tramite CRM.

Lead Nurturing

La seconda fase è quella del nutrimento; significa creare tutte le condizioni necessarie affinché un contatto si trasformi in cliente e quindi in prenotazione. In parole povere, nel settore alberghiero, si tratta di fornire al nostro nuovo contatto:

  • quotazioni, preventivi e offerte (il più personalizzati possibile);
  • informazioni e assistenza via email e telefono;

richiedere, inoltre, feedback sui preventivi e le offerte inviategli ma soprattutto, ad ogni interazione, ricordiamoci di fornire sempre una call to action (invito all’azione / prenotazione) semplice e chiara. In questa fase la tempestività è un fattore determinante. Occorre evadere ogni richiesta nel minor tempo possibile. Meno è il tempo che intercorre tra una richiesta e la sua evasione, maggiori saranno le possibilità che questa si trasformi in una vendita.

Lead Conversion / Sale

La terza ed ultima, ma non ultima, fase è quella che ci piace di più: la vendita. La conversione può, ancora una volta, realizzarsi attraverso canali, azioni e modi diversi. Se abbiamo fatto bene i compiti potremmo ottenere un vendita attraverso il booking engine del nostro sito oppure, il nostro futuro ospite, potrebbe confermare uno dei preventivi inviatigli attraverso CRM e quindi decidere di utilizzare la procedura di conferma selfservice (link di conferma inserito nelle email commerciali Booking Designer). Fornire un CTA forte e ad ogni interazione è quindi importante (vitale) ma può succedere, e accade spesso, che la conversione avvenga, ad esempio, a seguito di una telefonata del cliente che comunica all’operatore del booking la sua volontà di confermare la prenotazione. Anche in questo caso si può gestire la conferma manuale tramite backoffice semplicemente andando a recuperare il preventivo generato tramite CRM e successivamente trasformarlo in prenotazione pronta alla conferma.

La gestione del lead non si ferma certo con la vendita. Un cliente, una volta acquisito va fidelizzato attraverso l’utilizzo sinergico di campagne mail marketing / newsletter e CRM Booking Designer.

(articolo in bozza pubblica)

Come trasformare i visitatori del tuo sito in clienti (in 3 step!)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *