Non passa giorno senza avere l’occasione di leggere articoli, post, analisi di mercato, proiezioni che parlano di: Gray Hair Globe Trotters, Sandwich Generation, Millenials e Generazione Z. Sappiamo chi e quanti sono, cosa si aspettano da una destinazione e come si informano su di essa. Ora la domanda è: cosa può fare il settore alberghiero per intercettare questi nuovi target e/o cluster di domanda? 

sandwich-generation-doxa-2017sandwich-generation-doxa-2017

Mi viene da dire poco o addirittura niente. Se vogliamo, il settore che più si avvicina alle dinamiche del turista di nuova generazione, è quello della villaggistica che, con un opportuno re-design dei patterns di offerta, potrebbe riuscire a soddisfare le esigenze di iper-personalizzazione della vacanza e renderla acquistabile on-line attraverso e-commerce sempre più dinamici e tecnologicamente avanzati.

Grazie alla metodologia del Design Thinking, che mette l’utente al centro della progettazione, in Booking Designer abbiamo potuto individuare l’età del turista come fattore chiave da cui partire per poi implementare quell’algoritmo che oggi permette ai nostri clienti di essere presenti in prima linea su un mercato turistico in continua evoluzione e di innovare con un’offerta sempre più costruita per soddisfare un’esigenza dell’ospite e non più legata ad una camera d’albergo.

Prima di passare a parlare di booking engine intergenerazionale occorre ancora una volta rimarcare l’importanza, direi strategica soprattutto per gli hotels indipendenti, di puntare sulla costruzione di nuovi servizi dal forte valore aggiunto per il turista per:

  • rafforzare la unique value proposition (elementi che vi rendono unici);
  • differenziare un’offerta ormai piatta (camera d’albergo) ed in forte competizione con il mercato della sharing-economy (AirBnB su tutti);
  • fidelizzare nuovi gruppi di clientela e offrire nuove esperienze ai repeaters.

 

Creare una Value Proposition unica attraverso l’ideazione di nuovi servizi guest-centric (progettati a partire dalle reali esigenze dell’ospite) e age-based (generazione z, millennials, gray hair globe trotters) è solo il primo passo per attrarre i nuovi viaggiatori; il secondo passo è la sua promo-commercializzazione.

Per presentarvi quella che è la funzionalità core di Booking Designer partiamo dalla definizione di Sandwich Generation estratta da una recente ricerca di Doxa:

In Italia sono 13,4 milioni gli over 65 (si stima sfioreranno i 22 milioni nel 2050) e 5,2 milioni i ragazzi in età compresa tra i 7 e i 15 anni. Nel complesso quasi 19 milioni di persone che si affidano alla cosiddetta sandwich generation, quella fetta di popolazione che nel pieno dell’attività lavorativa deve occuparsi anche dei propri figli e di genitori o parenti che sempre più richiedono supporto nella vita di tutti i giorni. Secondo una recente indagine multiscopo dell’ISTAT si tratta di oltre 15 milioni di individui, principalmente donne, in età compresa tra 45 e 55 anni.

Ora simuliamo uno scenario in cui l’Hotel 3.0, attento e sensibile ai mutamenti della domanda, decida di sviluppare un’offerta per intercettare il target Sandwich Generation attraverso la formulazione di una serie di servizi da affiancare alla classica pensione completa o all inclusive come:

  • baby sitter per bambini 0-3 anni
  • animazione mini e junior club 4-16 anni
  • serate di ballo salsa e merengue (da 65 anni in su)
  • tornei di burraco  (da 65 anni in su)
  • spettacoli di animazione del tipo cabaret e serate di gioco a quiz

e in più ha sviluppato un programma di intrattenimento intergenerazionale che, attraverso il gioco, prevede il coinvolgimento di tutti i componenti della famiglia.

Decide ora di distribuire questo pacchetto attraverso il suo booking engine ma scopre che non può parametrizzare i servizi in base all’età degli ospiti soprattutto se questi sono degli over 65! Un problema comune alla quasi totalità dei booking engine attualmente in commercio ma non al BMS Booking Designer che non solo consente di selezionare un range di età come condizione di attivazione tariffaria ma anche di impostare il numero minimo e massimo di persone necessario affinché questa sia valida o utilizzabile.

Vi invitiamo ancora una volta a collegarvi al nostro sito Booking Designer ed attivare una demo gratuita!

Happy Booking! 😀

 

Prossimamente:

Pochi sanno che il turismo della terza età (senior o over 65) quello dei Gray Hair Globe Trotters genera oggi oltre 20% dell’intero fatturato del settore turistico.  Ma le strutture ricettive cosa fanno per attrarre e soddisfare questo “interessante” segmento? Poco, quasi nulla…

Il primo booking engine intergenerazionale per il turista di domani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *